domenica 2 ottobre 2011

SPACEMAN: l'eroe di un'altra galassia - scheda del personaggio




Tornando sulla tematica dei film che hanno caratterizzato la mia fanciullezza, non posso non parlare di Spaceman, il protagonista di una serie di tre film di genere fantascientifico, frutto della fusione degli episodi di una serie televisiva uscita in Giappone alla fine degli anni 50. Anche in questo caso ho avuto difficoltà a reperire notizie sul personaggio, ma scandagliando il web in lungo ed in largo,sono riuscito poco alla volta a ricostruirne la storia.
Le pellicole di Spaceman arrivano in Italia passando dalla Francia, paese dove i nove episodi della serie giapponese vengono tagliati e rimontati in tre film, stravolgendone conseguentemente la trama originale. Anche il nome stesso di Spaceman è preso in prestito dai francesi. I tre film da noi vengono titolati “Spaceman contro i vampiri dello spazio”, “I satelliti contro la terra” e “Gli invasori della base spaziale”. I primi due sono stati trasmessi ripetutamente dalle reti private locali negli anni 70, mentre per quanto riguarda il terzo film,  ho avuto conoscenza della sua esistenza solo quando mi misi a ricercare notizie; ad oggi non sono ancora riuscito a reperirlo nè a vederlo nella nostra lingua. Non ho certezza di come siano stati rimontati gli episodi della serie, ma nel caso di “Spaceman contro i vampiri dello spazio” esso dovrebbe contenere quasi sicuramente la sintesi degli episodi 3 e 4, ed è possibile che “I satelliti contro la terra” contenga gli episodi 5 e 6. Ma nell’attesa che riesca a ricostruire la composizione dei tre film, vi invito a leggere di seguito, quanto ho appreso  su questo eroe!


Il personaggio.

Spaceman il cui vero nome è Super Giants, è un eroe interpretato da Ken Utsui, protagonista di una serie di 9 episodi andati in onda in Giappone sul  canale televisivo Shintoho dal 1957 al 1959, di cui, i primi sei diretti dal regista Ishii Teruoha. Il primo episodio ci presenta Spaceman come un essere creato con fattezze umane dal consiglio della pace del pianeta Emerald, con il nobile scopo di sconfiggere il male e riportare la pace nell’universo. In quanto super eroe, al pari dei corrispettivi eroi dei fumetti americani, anche Spaceman indossa un costume attillato, con tanto di mantellina che gli copre le spalle. Il capo è protetto da un cappuccio munito di antenna che lascia scoperto solo il viso. Al polso porta un “globe meter” che gli conferisce i poteri di volare, rilevare la presenza di radiazioni e di parlare e capire qualsiasi lingua, inoltre è dotato della super forza.
Le tematiche proposte dalla serie sono figlie dei tempi in cui è proposta al pubblico. Si tenga conto che il 1957, l’anno della messa in onda della serie, è  quello del lancio da parte dell’Unione Sovietica del primo satellite nello spazio, lo “Sputnik”, evento che come si vedrà, influenzerà la trama di alcuni episodi. Altra tematica affrontata  è quella legata al pericolo atomico, di cui il Giappone, a livello bellico, ne fu la prima ed unica vittima. Se poi a questi fattori si aggiunge il clima di tensione planetario generato dalla guerra fredda e dalla corsa agli armamenti, si comprende meglio il messaggio di cui si fa portavoce Spaceman, i cui principali interlocutori sono i bambini, coloro a cui è rivolta principalmente la serie.

Spaceman contro Superman
E’ abbastanza evidente che Spaceman sia in tutto e per tutto il corrispettivo giapponese di Superman. I suoi creatori  non hanno fatto altro che prendere le caratteristiche dell'eroe americano e adattarle al proprio personaggio. Spaceman nasce sull'onda del successo in Giappone della serie televisiva Adventures of Superman, trasmessa a partire dal 1956 sul canale TBS Broadcast Hazime Hiraku. La serie americana era così seguita ed amata, che nel 1958 arrivò a toccare la cifra record del 74,2% di ascolti.
I punti in comune, come già detto precedentemente, sono la provenienza da un altro pianeta, la super forza, la capacità di librarsi nel cielo ed oltre lo spazio senza l'aiuto di nessun supporto per respirare.  Riguardo all’abbigliamento, il costume che indossa ricalca in qualche modo quello di Superman, calzamaglia attillata e mantello, il tutto riadattato ai canoni estetici giapponesi dell'epoca. In più l'eroe giapponese è dotato di una antenna posta sul cappuccio che gli permette di comunicare a distanza (una sorta di corrispettivo del super udito).
Anche l’eroe giapponese quando non assolve ai suoi doveri di eroe veste panni borghesi, ma differentemente da Superman egli non possiede un’identità alternativa, continuando a farsi chiamare Spaceman.
   

La serie in Giappone

I nove episodi che compongono la serie di Super Giants, in ordine cronologico sono:

- SUPER GIANTS (スーパージャイアンツ 鋼鉄の巨人 , Supa Jaiantsu ) trasmesso il 30 luglio 1957 – Regia di Teruo Ishii – Durata 49 minuti – Trama: Spaceman giunge per la prima volta sulla terra per salvare il Giappone e conseguentemente tutto il pianeta, da un gruppo di terroristi che lo vuole distruggere con una bomba atomica;

- SUPER GIANTS 2 (続スーパージャイアンツ 続鋼鉄の巨人 , Zoku Supa Jaiantsu ) trasmesso il 13 agosto 1957 - Regia di Teruo Ishii – Durata 52 minuti – Trama: Prosegue la lotta di Spaceman contro i terroristi;

- SUPER GIANTS 3 (スーパージャイアンツ怪星人の魔城- Supa Jaiantsu - Kaiseijin non Majo ) trasmesso il 1 ottobre 1957 - Regia di Teruo Ishii – Durata 48 minuti – Trama: Spaceman si ritrova a combattere contro l’invasione degli alieni con sembianze di rettile denominati Kapia (parte 1 di 2);

- SUPER GIANTS 4 (スーパージャイアンツ地球滅亡寸前- Supa Jaiantsu - Chikyu Metsubō Sunzen ) trasmesso il 8 ottobre 1957 - Regia di Teruo Ishii – Durata 39 minuti – Trama: Seguito dell’episodio precedente. I Kapia inviano sulla terra una strega che insidia l’incolumità dei bambini giapponesi, ed attuano un piano per cambiare la rotazione dell’asse terrestre (parte 2 di 2);

- SUPER GIANTS 5 (スーパージャイアンツ人工衛星と人類の破滅- Supa Jaiantsu - Jinko Eisei per Jinrui non Hametsu ) trasmesso il 28 dicembre 1957 - Regia di Teruo Ishii – Durata 39 minuti – Trama: Un gruppo nazista cerca di distruggere la terra tramite un enorme satellite artificiale dotato di armi nucleari (parte 1 di 2);

- SUPER GIANTS 6 (スーパージャイアンツ宇宙艇と人工衛星の激突- Supa Jaiantsu - Uchūtei di Jinko Eisei non Gekitotsu ) trasmesso il 3 gennaio 1958 - Regia di Teruo Ishii – Durata 39 minuti – Trama: Dopo una lunga battaglia Spaceman distrugge il satellite nazista salvando per l’ennesima volta la terra (parte 2 di 2);

- SUPER GIANTS 7 (スーパージャイアンツ宇宙怪人出現- Supa Jaiantsu - Uchu Kaijin Shutsugen ) trasmesso il 29 aprile 1958 - Regia di Akira Mitsuwa – Durata 45 minuti – Trama: Spaceman combatte contro un alieno creato da uno scienziato pazzo supportato da un esercito invasore;

- SUPER GIANTS 8 (続スーパージャイアンツ悪魔の化身- Zoku Supa Jaiantsu - Akuma no Keshin ) trasmesso il 27 marzo 1959 - Regia di Chogi Akasaka – Durata 57 minuti – Trama: Uno scienziato pazzo, rimasto sfigurato durante la II guerra mondiale, con l’aiuto della magia unita alla scienza riesce a far  risuscitare sua figlia morta, sotto le sembianze di strega, la quale si diletta ad uccidere donne;

 - SUPER GIANTS 9 (続スーパージャイアンツ毒蛾王国- Zoku Supa Jaiantsu - Dokuga Ōkoku ) trasmesso il 24 aprile 1959 - Regia di Chogi Akasaka – Durata 57 minuti – Trama: Un gruppo di terroristi arabi cerca di uccidere un principe della stessa nazionalità;

Curiosità

-  Ken Utsui, l’attore che ha interpretato il ruolo di Spaceman in tutti gli episodi, si è sempre rifiutato di parlare di questo suo ruolo, non nascondendo vero odio verso il personaggio da lui interpretato. Tra i motivi, vi è anche il fastidio esternato verso il costume indossato. Gli autori della serie lo imbottivano con cotone nella parte inguinale per rendere il personaggio più virile;

-  Teruo Ishii, il regista dei primi sei episodi, lascio la serie dopo che apprese che un bambino giapponese imitando Spaceman, si lancio dalla finestra di casa riportando gravi ferite, la cose lo sconvolse così tanto che non gli permise di proseguire;

- Spaceman è stato protagonista di un manga, per mezzo degli autori Tatsuo Yoshida e Jiro Kuwata;

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...